Lo sfondo per smartphone del mese di Maggio

Sai cos’è un sorriso? È un muro che cade, una porta che si apre, un enigma che si scioglie, una vibrazione che entra nel petto e si fa cielo e luce.
-Fabrizio Caramagna-

SU ANDROID

  • Impostazioni — avvia l’app Impostazioni facendo tap sull’icona raffigurante gli ingranaggi che si trova nella schermata Home o nel drawer (ossia la schermata con la lista di tutte le app installate), premi sulla voce Sfondo e seleziona la “fonte” dalla quale prelevare l’immagine (es. Galleria). Dopodiché fai tap sull’anteprima dell’immagine che intendi utilizzare come sfondo, seleziona la voce Imposta sfondo e decidi se impostare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe.
  • Galleria o Google Foto — avvia l’app Galleria o l’app Google Foto, fai tap sull’anteprima della foto che desideri impostare come sfondo, premi sul simbolo dei tre puntini posto in alto a destra e seleziona la voce Usa immagine come dal menu che si apre. Successivamente, scegli se usare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe e, se necessario, ritaglia l’immagine. Per ultimare la modifica, pigia poi sul pulsante OK e, in seguito, sulla voce Imposta.

SU I-PHONE

  • Impostazioni — apri le Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona grigia raffigurante gli ingranaggi situata in home screen, sfiora le voci Sfondo > Scegli un nuovo sfondo e seleziona l’album dal quale prelevare la foto da usare come wallpaper (es. Tutte le fotoPreferiti, etc.). Dopo aver scelto la foto da impostare come sfondo, fai tap sulla scheda Statico o Prospettiva (se vuoi ottenere l’effetto “parallasse), pigia sul pulsante Imposta situato in basso a destra e decidi se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.
  • Foto — avvia l’app facendo tap sull’icona del fiore colorato presente nella schermata Home, individua la foto di tuo interesse e pigia sulla sua anteprima, in modo tale da visualizzarla per intero. Dopodiché fai tap sull’icona della freccia all’interno del quadrato collocata in basso a sinistra e premi sul pulsante Usa come sfondo situato in basso. Per finire, decidi se impostare lo sfondo in modalità Statico o Prospettiva (per ottenere l’effetto “parallasse), fai tap sul pulsante Imposta situato in basso a destra dello schermo e scegli se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.

Auguri di Buona Pasqua da Farmanatura

Credo che avere la terra e non rovinarla 
sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare. 
-Andy Warhol –

SU ANDROID

  • Impostazioni — avvia l’app Impostazioni facendo tap sull’icona raffigurante gli ingranaggi che si trova nella schermata Home o nel drawer (ossia la schermata con la lista di tutte le app installate), premi sulla voce Sfondo e seleziona la “fonte” dalla quale prelevare l’immagine (es. Galleria). Dopodiché fai tap sull’anteprima dell’immagine che intendi utilizzare come sfondo, seleziona la voce Imposta sfondo e decidi se impostare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe.
  • Galleria o Google Foto — avvia l’app Galleria o l’app Google Foto, fai tap sull’anteprima della foto che desideri impostare come sfondo, premi sul simbolo dei tre puntini posto in alto a destra e seleziona la voce Usa immagine come dal menu che si apre. Successivamente, scegli se usare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe e, se necessario, ritaglia l’immagine. Per ultimare la modifica, pigia poi sul pulsante OK e, in seguito, sulla voce Imposta.

SU I-PHONE

  • Impostazioni — apri le Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona grigia raffigurante gli ingranaggi situata in home screen, sfiora le voci Sfondo > Scegli un nuovo sfondo e seleziona l’album dal quale prelevare la foto da usare come wallpaper (es. Tutte le fotoPreferiti, etc.). Dopo aver scelto la foto da impostare come sfondo, fai tap sulla scheda Statico o Prospettiva (se vuoi ottenere l’effetto “parallasse), pigia sul pulsante Imposta situato in basso a destra e decidi se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.
  • Foto — avvia l’app facendo tap sull’icona del fiore colorato presente nella schermata Home, individua la foto di tuo interesse e pigia sulla sua anteprima, in modo tale da visualizzarla per intero. Dopodiché fai tap sull’icona della freccia all’interno del quadrato collocata in basso a sinistra e premi sul pulsante Usa come sfondo situato in basso. Per finire, decidi se impostare lo sfondo in modalità Statico o Prospettiva (per ottenere l’effetto “parallasse), fai tap sul pulsante Imposta situato in basso a destra dello schermo e scegli se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.

Le donne devono sempre ricordarsi chi sono, e di cosa sono capaci. Non devono temere di attraversare gli sterminati campi dell’irrazionalità, e neanche di rimanere sospese sulle stelle, di notte, appoggiate al balcone del cielo. Non devono aver paura del buio che inabissa le cose, perché quel buio libera una moltitudine di tesori. Quel buio che loro, libere, scarmigliate e fiere, conoscono come nessun uomo saprà mai.
– Virginia Woolf –

Lo sfondo di questo mese è una bellissima illustrazione del mese di Marzo tratta dal nostro calendario 2020.

Dedicato alle donne!

SU ANDROID

  • Impostazioni — avvia l’app Impostazioni facendo tap sull’icona raffigurante gli ingranaggi che si trova nella schermata Home o nel drawer (ossia la schermata con la lista di tutte le app installate), premi sulla voce Sfondo e seleziona la “fonte” dalla quale prelevare l’immagine (es. Galleria). Dopodiché fai tap sull’anteprima dell’immagine che intendi utilizzare come sfondo, seleziona la voce Imposta sfondo e decidi se impostare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe.
  • Galleria o Google Foto — avvia l’app Galleria o l’app Google Foto, fai tap sull’anteprima della foto che desideri impostare come sfondo, premi sul simbolo dei tre puntini posto in alto a destra e seleziona la voce Usa immagine come dal menu che si apre. Successivamente, scegli se usare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe e, se necessario, ritaglia l’immagine. Per ultimare la modifica, pigia poi sul pulsante OK e, in seguito, sulla voce Imposta.

SU I-PHONE

  • Impostazioni — apri le Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona grigia raffigurante gli ingranaggi situata in home screen, sfiora le voci Sfondo > Scegli un nuovo sfondo e seleziona l’album dal quale prelevare la foto da usare come wallpaper (es. Tutte le fotoPreferiti, etc.). Dopo aver scelto la foto da impostare come sfondo, fai tap sulla scheda Statico o Prospettiva (se vuoi ottenere l’effetto “parallasse), pigia sul pulsante Imposta situato in basso a destra e decidi se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.
  • Foto — avvia l’app facendo tap sull’icona del fiore colorato presente nella schermata Home, individua la foto di tuo interesse e pigia sulla sua anteprima, in modo tale da visualizzarla per intero. Dopodiché fai tap sull’icona della freccia all’interno del quadrato collocata in basso a sinistra e premi sul pulsante Usa come sfondo situato in basso. Per finire, decidi se impostare lo sfondo in modalità Statico o Prospettiva (per ottenere l’effetto “parallasse), fai tap sul pulsante Imposta situato in basso a destra dello schermo e scegli se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.

Lo sfondo di questo mese è dedicato all’amore!
Una bellissima illustrazione del mese di Febbraio tratta dal nostro calendario 2020.

Dedicato agli innamorati!

SU ANDROID

  • Impostazioni — avvia l’app Impostazioni facendo tap sull’icona raffigurante gli ingranaggi che si trova nella schermata Home o nel drawer (ossia la schermata con la lista di tutte le app installate), premi sulla voce Sfondo e seleziona la “fonte” dalla quale prelevare l’immagine (es. Galleria). Dopodiché fai tap sull’anteprima dell’immagine che intendi utilizzare come sfondo, seleziona la voce Imposta sfondo e decidi se impostare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe.
  • Galleria o Google Foto — avvia l’app Galleria o l’app Google Foto, fai tap sull’anteprima della foto che desideri impostare come sfondo, premi sul simbolo dei tre puntini posto in alto a destra e seleziona la voce Usa immagine come dal menu che si apre. Successivamente, scegli se usare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe e, se necessario, ritaglia l’immagine. Per ultimare la modifica, pigia poi sul pulsante OK e, in seguito, sulla voce Imposta.

SU I-PHONE

  • Impostazioni — apri le Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona grigia raffigurante gli ingranaggi situata in home screen, sfiora le voci Sfondo > Scegli un nuovo sfondo e seleziona l’album dal quale prelevare la foto da usare come wallpaper (es. Tutte le fotoPreferiti, etc.). Dopo aver scelto la foto da impostare come sfondo, fai tap sulla scheda Statico o Prospettiva (se vuoi ottenere l’effetto “parallasse), pigia sul pulsante Imposta situato in basso a destra e decidi se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.
  • Foto — avvia l’app facendo tap sull’icona del fiore colorato presente nella schermata Home, individua la foto di tuo interesse e pigia sulla sua anteprima, in modo tale da visualizzarla per intero. Dopodiché fai tap sull’icona della freccia all’interno del quadrato collocata in basso a sinistra e premi sul pulsante Usa come sfondo situato in basso. Per finire, decidi se impostare lo sfondo in modalità Statico o Prospettiva (per ottenere l’effetto “parallasse), fai tap sul pulsante Imposta situato in basso a destra dello schermo e scegli se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.

Il Coronavirus arriva dalla Cina e sta allarmando l’intera comunità mondiale.
Le buone regole per proteggersi dal contagio

Cos’è il coronavirus

Il coronavirus appartiene alla vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi, come la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS).

Come si trasmette?

Il coronavirus cinese si trasmette come una normale influenza. Il periodo di incubazione, che è il periodo di tempo che passa da quando si viene contagiati a quando si manifestano i sintomi, è in media di 10-14 giorni. Diversi esperti sostengono che si sia contagiosi già durante il periodo di incubazione, quindi prima di sviluppare i sintomi. Questa condizione rende più facile il contagio, perché molte persone potrebbero non sapere di essere infette e non prendono precauzioni.

Quanto sono gravi i sintomi del coronavirus cinese?

I sintomi all’inizio sembrano molto simili a quelli dell’influenza tradizionale, come febbre, tosse secca, malessere generale.
Con l’andare del tempo provoca respiro corto con infezione polmonare, tanto che alcuni pazienti necessitano di cure ospedaliere. Si ritiene che circa un caso su quattro sia grave.

Perché queste epidemie partono spesso dalla Cina?

Tutti gli esperti convergono sul fatto che sia dovuto alle dimensioni e alla densità della popolazione, ma soprattutto al fatto che le persone vivono a stretto contatto con gli animali che ospitano virus.

Esiste un vaccino o una cura?

No, attualmente non ci sono medicinali ad hoc per il coronavirus cinese. Le cure che attualmente vengono fornite ai pazienti affetti sono le stesse che vanno a stimolare il rafforzamento del sistema immunitario ed è per questo motivo che agire sul fronte della prevenzione, facendo trovare il proprio fisico in condizioni ottimali è la via da seguire.

Come proteggersi dal coronavirus

Come per tutte le altre infezioni virali bisogna sempre partire dalla prevenzione, quindi da una buona igiene personale

La prima cosa è lavare le mani con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche, igienizzare le vie respiratorie, starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso dopo l’uso e lavare le mani.

Anche preparare il proprio sistema immunitario, stimolandolo con i giusti prodotti è una buona pratica che rende il nostro organismo più reattivo e pronto ad una risposta.

E’ importante, inoltre, adottare pratiche alimentari sicure, ossia evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate, e soprattutto evitare il contatto ravvicinato con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie, come tosse e starnuti.

Ovviamente, è bene in questo periodo evitare i viaggi all’estero se non strettamente necessari.

Vuoi rendere più forte il tuo sistema immunitario?

Da questo mese introduciamo uno nuovo strumento per essere sempre vicini a voi!
Una bellissima illustrazione del mese di Gennaio tratta dal nostro calendario 2020.

Neve, famiglia, gioia!

Non sai come scaricarlo ed impostarlo come sfondo? Ecco una rapida guida.
Anzitutto premi sull’immagine sopra e Salvala nella tua galleria foto

SU ANDROID

  • Impostazioni — avvia l’app Impostazioni facendo tap sull’icona raffigurante gli ingranaggi che si trova nella schermata Home o nel drawer (ossia la schermata con la lista di tutte le app installate), premi sulla voce Sfondo e seleziona la “fonte” dalla quale prelevare l’immagine (es. Galleria). Dopodiché fai tap sull’anteprima dell’immagine che intendi utilizzare come sfondo, seleziona la voce Imposta sfondo e decidi se impostare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe.
  • Galleria o Google Foto — avvia l’app Galleria o l’app Google Foto, fai tap sull’anteprima della foto che desideri impostare come sfondo, premi sul simbolo dei tre puntini posto in alto a destra e seleziona la voce Usa immagine come dal menu che si apre. Successivamente, scegli se usare la foto come sfondo per la schermata Home, per la schermata di blocco o per entrambe e, se necessario, ritaglia l’immagine. Per ultimare la modifica, pigia poi sul pulsante OK e, in seguito, sulla voce Imposta.

SU I-PHONE

  • Impostazioni — apri le Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona grigia raffigurante gli ingranaggi situata in home screen, sfiora le voci Sfondo > Scegli un nuovo sfondo e seleziona l’album dal quale prelevare la foto da usare come wallpaper (es. Tutte le fotoPreferiti, etc.). Dopo aver scelto la foto da impostare come sfondo, fai tap sulla scheda Statico o Prospettiva (se vuoi ottenere l’effetto “parallasse), pigia sul pulsante Imposta situato in basso a destra e decidi se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.
  • Foto — avvia l’app facendo tap sull’icona del fiore colorato presente nella schermata Home, individua la foto di tuo interesse e pigia sulla sua anteprima, in modo tale da visualizzarla per intero. Dopodiché fai tap sull’icona della freccia all’interno del quadrato collocata in basso a sinistra e premi sul pulsante Usa come sfondo situato in basso. Per finire, decidi se impostare lo sfondo in modalità Statico o Prospettiva (per ottenere l’effetto “parallasse), fai tap sul pulsante Imposta situato in basso a destra dello schermo e scegli se usare la foto come blocco schermoschermata Home o entrambi.

Naturale o convenzionale?

La cura dei capelli è importante per donne e uomini che desiderano una chioma scintillante e piena di salute. Ma come raggiungere questo obiettivo?

Un aspetto fondamentale è l’alimentazione. Il cibo che mangiamo è lo stesso che nutre i nostri capelli che sono ghiotti di frutta e verdura.

In commercio troviamo moltissimi prodotti tuttavia la maggior parte di questi è un prodotto industriale, che contiene materiali chimici che non si accordano bene né alla salute dei capelli, né a chi sceglie di vivere in maniera più ecocompatibile.

Ma tu sai scegliere il prodotto giusto? Avevamo già parlato di come riconoscere e selezionare prodotti bio in questo articolo

Oggi approfondiamo l’argomento con uno sguardo più profondo alla cura dei capelli.

Se li conosci li eviti

Quali sono i materiali e gli elementi che dovresti evitare? Conosciamoli insieme. Al termine di questa guida sarai in grado di riconoscerli e magari evitarli!

Nanotecnologie

Le nanotecnologie sono materiali così piccoli, usati in quantità così ridotta, che i controlli li ignorano. Sono le nanoparticelle e ormai sono ovunque, negli alimenti, nei cosmetici, nell’elettronica e nei vestiti.  Ma sono davvero innocue per la salute e l’ambiente?

Fonte: Altroconsumo.it

Nanodimensioni
Quando si parla di nanotecnologie si parla di materiali strutturati alla dimensione del miliardesimo di metro. Si parla di scala molecolare, addirittura atomica. Per avere un’idea, basta pensare che il diametro di un nanotubo in carbonio misura 1,3 nanometri. Come termine di paragone, possiamo rapportarlo al diametro di un capello, che misura circa 50.000 nanometri.

A queste dimensioni, i metalli cambiano completamente proprietà: il carbonio diventa centinaia di volte più resistente dell’acciaio, l’oro fonde a temperatura ambiente e l’alluminio rischia di esplodere. Soprattutto, la possibilità di utilizzare materiali in una scala che è la stessa del Dna e dei virus apre enormi possibilità di applicazione. Proprio le dimensioni delle nanoparticelle, però, destano anche preoccupazioni per i possibili effetti sulla salute e sull’ambiente: le loro dimensioni ridotte, infatti, le rendono potenzialmente più attive sulle cellule degli organismi. Apportano sicuri benefici, certo, ma probabilmente ancora non ci si è soffermati abbastanza sui loro rischi.

Dove sono e perché
Le nanotecnologie vengono ormai utilizzate negli ambiti più diversi. Ecco alcuni settori dove è possibile trovarle.
Alimentare. Attualmente l’industria alimentare le studia per migliorare il valore nutritivo dei cibi, la loro qualità o per esaltarne il gusto. Hanno grandi potenzialità nel prolungare la conservazione dei prodotti confezionati e per migliorare le performance in termini di costi-benefici nei processi produttivi.

Cosmetico. Nanoparticelle di diossido di titanio e ossido di zinco sono utilizzate per le loro proprietà protettive nelle creme solari. È possibile trovare nanotecnologie nei dentifrici per denti sensibili e nelle creme antirughe con effetto anti-age, nei prodotti per capelli soprattutto nei pigmenti per la colorazione.

Elettronico. Le nanoparticelle sono utilizzate all’interno di molti prodotti elettronici. Vengono adoperate nella costruzione di schermi, display, chip di memoria, processori, hard disk e altre componenti interne dei dispositivi.

Sportivo. Quello delle attrezzature sportive è uno dei settori che le utilizza di più. Per rendere racchette da tennis e biciclette più leggere o per aumentare la flessibilità degli sci. Ma anche nei tessuti delle mute e dei costumi da bagno, per accelerarne l’asciugatura.

Tensioattivi

Quando si sceglie un cosmetico o un detergente, un ingrediente da tenere in assoluta considerazione è certamente il tensioattivo utilizzato per per formularlo.

I tensioattivi sono sostanze chimiche che permettono la rimozione dello sporco dalla superficie cutanea. In base alla loro diversa struttura chimica, servono a bagnare, fare schiuma, detergere, emulsionare o miscelare.

Spesso in commercio troviamo i tensioattivi “anionici“: i più utilizzati perché efficaci ed economici. Tra questi i più diffusi sono:

  • SLES (Sodium Laureth Sulfate) quello più utilizzato nei bagnoschiuma convenzionali e nei detersivi per lavare i piatti.
  • SLS (Sodium Lauryl Sulfate) è eco bio ma piuttosto aggressivo se usato da solo (cosa che comunque non accade quasi mai)

Sono mal tollerati dalle pelli secche e sensibili perché possono causare fenomeni irritativi.

Ci sono poi i “cationici“usati soprattutto per shampoo, balsami e maschere per capelli, poiché non hanno potere lavante, né potere schiumogeno, ma solo un effetto condizionante, sopratutto nei capelli perché ne eliminano la carica elettrica.

Altri tensioattivi utilizzati sono : “Anfoteri” e i “Non-Ionici“.

Siliconi

Facendo le giuste ricerche si ci imbatte nella discussione continua tra eco-bio integralisti assolutamente intransigenti riguardo ai siliconi e esperti di settore che sostengono invece che questi possono essere tranquillamente utilizzati, purché sporadicamente e in percentuali moderate.

Chiariamo che sia i siliconi che altri ingredienti elencati sono stati usati e testati prima di essere immessi nel mercato, per cui solo gli ingredienti cosmetici autorizzati dalle leggi italiane ed europee  possono essere utilizzati.

Questo però non significa che non siano ingredienti pesantemente inquinanti e che possano, a lungo termine, causare danni alla pelle.

Innanzitutto vediamo insieme la definizione di siliconi:

I siliconi sono derivati organici del silicio e sono chimicamente inerti. Sono sostanze fotostabili (cioè non si modificano alla luce del sole) e sono inodori e incolori. Esistono siliconi volatili e siliconi densi. I siliconi volatili sono quelli che evaporano a contatto con la pelle, non lasciando traccia di sé, utilizzati nella cosmesi convenzionale per elaborare formulazioni leggere. I siliconi densi invece, non evaporano e sono utilizzati soprattutto per pelle e capelli per la loro funzione filmogena.

Dunque schematizzando, i siliconi:

  • Fanno effetto barriera sulla pelle e sui capelli
  • Donano effetto lucidante ai capelli e li districano
  • Evitano l’effetto bianco delle creme
  • Danno un tocco setoso

Ma..

  • Non idratano la pelle, ma la ungono e basta
  • Non idratano né nutrono i capelli, ma li fasciano soltanto e li ungono superficialmente
  • Sono antitraspiranti ed occlusivi
  • Non sono biodegradabili e sono inquinanti
  • Nella cosmesi i siliconi non sono “curativi”, ma forniscono soltanto soluzioni temporanee e apparenti
  • Sono sintetici e non dermoattivi.

 

Ogni anno Farmanatura segue tanti progetti, non solo di marketing, ma anche di corporate responsibility. Ma ce n’è uno che è fondamentale e al quale lavoriamo con costanza da più di 20 anni. Il nostro progetto più importante e a lungo termine: costruire una community intorno al brand di persone attente e che percepiscano come valore l’attenzione verso uno stile di vita sano.

Che cosa vuol dire “Stile di vita sano”?

Seguire uno stile di vita sano non significa soltanto, mangiare sano.

Non vuol dire soltanto fare attività fisica con costanza.

Non significa soltanto dormire a sufficienza.

Non significa solo scegliere con cura i prodotti da consumare e utilizzare.

Non significa soltanto moderare l’assunzione di zuccheri, grassi, alcol.

Perseguire uno stile di vita sano è un insieme di tutte queste attività. Ma sentiamo di dover aggiungere anche un altro valore: il rispetto dell’ambiento. Perché non dobbiamo mai dimenticare che la “salute” dell’ambiente nel quale viviamo si ripercuote e riflette sul nostro benessere.

Vivere Bio

Cosa vuol dire vivere bio?

Vuol dire vivere in equilibrio e compiere una serie di scelte consapevoli in diversi ambiti della vita quotidiana: dall’alimentazione, alla cosmesi, all’abbigliamento ecosostenibile, alla pulizia della casa, alle scelte dei mezzi di trasporto, ma anche all’utilizzo di tecniche di meditazione e rilassamento per allentare emozioni negative.

Uno degli aspetti più immediati è sicuramente quello dell’alimentazione.

Mangiare bio vuol dire evitare pesticidi e sostanze chimiche nocive per il nostro corpo, purché i prodotti siano certificati. Quindi ponete sempre molta attenzione all’etichetta.

Inoltre, come riportato da Biorfarm:

Quando mangiamo cibo biologico ci stiamo prendendo cura della nostra salute, perché:

-stiamo ingerendo cibo sano, ricco di principi nutrienti essenziali per la nostra vita

-stiamo difendendo la biodiversità agricola assieme a centinaia di agricoltori bio

-stiamo mangiando prodotti sani, “figli” di una filiera agroalimentare corta

-stiamo assumendo prodotti che aiutano il nostro metabolismo e le difese immunitarie.

Ognuno di noi, quotidianamente è chiamato a fare delle scelte, la mission di Farmanatura è quella di aiutare i membri della nostra community nel compiere queste scelte in ottica di “stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente”.

In Farmanatura scegliamo accuratamente i brand da inserire in assortimento. Come compiamo questa scelta? In base ad alti standard che vanno dalla totale condivisione dei valori, il livello tecnologico e innovativo, l’assoluta sicurezza del prodotto, il packaging. Tra questi oggi vogliamo parlarvi di Nuxe

Nuxe nasce a Parigi dall’intuizione di Aliza Jabès.

Per Nuxe, la ricerca dell’eccellenza è una priorità. Il risveglio dei sensi unito alla forza della natura e all’efficacia della scienza. Un delicato equilibrio per prodotti incredibilmente piacevoli da usare. Un piacere sensuale attinto dai doni della Natura.

Nuxe è parte integrante della Cosmetic Valley, che raccoglie i nomi più importanti della cosmetica francese.

Nuxe si distingue per prodotti dalla consistenza eccezionale e dai profumi unici, che si fondo con la pelle in modo inconfondibile, suscitando un piacere di utilizzo che non svanisce mai.

Huile Prodigieuse

Il prodotto Nuxe più ricercato e venduto? Ovviamente puoi trovarlo da Farmanatura ed è l’Huile Prodigieuse

L’Huile prodigieuse® di NUXE, è la star degli oli secchi!

NUXE è il N°1* degli oli in Francia con il suo celebre olio secco multi-uso: l’Huile prodigieuse®. Questo trattamento idratante nutre, ripara e ammorbidisce in un solo gesto il viso, il corpo e i capelli. Il segreto di questo olio secco ? 6 oli vegetali preziosi. La sua formula è naturale al 97,8%, arricchito con vitamina E e garantito senza silicone, né olio minerale.

Il best-seller della marca NUXE esiste anche in versione OR, in un olio secco e lucciante che illumina in un solo gesto la pelle e i capelli. L’Huile prodigieuse® Or esalta la pelle grazie a madreperle molto sottili di origine minerale.

Nuxe: Natural Luxe

In coerenza con i valori di Farmanatura, Nuxe prende energia dalla Natura:
Una Natura prodigiosa.

  • Vasetti ecologici
  • Inchiostri a base vegetale
  • Riciclo dei rifiuti
  • Biodegradabilità
  • Biodiversità
  • Sponsorizzazioni

Ingredienti cosmetici 
eco-sostenibili

  • L’olio di macadamia
  • L’acido ialuronico
  • Le cellule biflorali di zafferano e bouganvillea
  • L’oleoattivo di bella di giorno

Vieni a scoprire i migliori prodotti Nuxe nel punto vendita Farmanatura a te più vicino!

In Farmanatura scegliamo accuratamente i brand da inserire in assortimento. Come compiamo questa scelta? In base ad alti standard che vanno dalla totale condivisione dei valori, il livello tecnologico e innovativo, l’assoluta sicurezza del prodotto, il packaging. Tra questi oggi vogliamo parlarvi di Helan Cosmesi di Laboratorio

HELAN è una delle prime aziende Italiane specializzate nella formulazione e produzione di Cosmetici Naturali. 

La storia di Helan parte dal 1976 ed è cresciuta giorno dopo giorno fino all’importante realtà che oggi rappresenta nel mercato italiano della biocosmesi.

Una scelta dunque, definita dalla casa stessa Coe “pionieristica2 in quanto molto precedente all’ondata “Green” del giorno d’oggi.

Per approfondimenti e curiosità sulla storia di Helan, clicca qui

La Mission di Helan

Come per tutti i brand selezionati per l’assortimento in Farmanatura, anche la mission di Helan è perfettamente coerente con quella di Farmanatura:

Mission dell’azienda è stata, fin dall’inizio, quella di formulare e produrre cosmetici pensati e realizzati in armonia con la Fisiologia cutanea, la Natura, l’Ambiente e il Mondo Animale.

Ricerca e produzione

I prodotti Helan sono frutto di materie prime naturali, tradizione e ricerca scientifica, dalla quale vengono tratte le metodologie per produrre i cosmetici naturali.

La produzione totale dei prodotti avviene in Italia, le materie prime predilette provengono dal bacino mediterraneo, tuttavia laddove la pianta provenga da zone climatiche differenti, vengono selezionati piccoli fornitori locali, nel rispetto di un cosmetico equo.

Trovi da Farmanatura

Trattamenti corpo:

Linea mamma:

La Linea “coccole per 9 mesi” si prefigge di accompagnare la futura mamma per tutto il periodo della gravidanza riservandole le necessarie attenzioni per:
• favorire l’elasticità cutanea prevenendo la formazione di smagliature
• contrastare efficacemente il rilassamento della cute del seno e del ventre sottoposta in questo periodo a una particolare tensione
• ridare compattezza ai tessuti evitando la perdita di tono.

Una linea completa, con le formule più attuali per prevenire e attenuare inestetismi, rigenerare e tonificare la pelle di tutto il corpo e vivere come una fiaba il periodo della maternità.

Piè Veloce:

Il piede è, forse, la parte del nostro corpo meno valorizzata, essa non esprime sentimenti e stati d’animo come gli occhi, non cattura la simpatia come un sorriso, non ha l’attrattiva di altre zone, ma è un instancabile lavoratore silenzioso dal quale dipende il nostro modo di vivere.

La medicina tradizionale cinese, in considerazione della sua azione di pompa venosa, lo considera un secondo cuore che, ci sostiene in posizione eretta, ci consente di camminare, correre, saltare, ballare…e dalla sua salute e dal suo benessere dipende gran parte della nostra qualità di vita.
Vale, dunque, la pena di dedicare al piede alcune semplici attenzioni che lo aiutino a smaltire la fatica e a mantenersi in piena efficienza.

Per prendersi carico degli accorgimenti che possiamo riservare a questo nostro infaticabile amico HELAN ha riformulato la linea Pié veloce con l’intento di donare sempre maggior comfort e benessere alla persona.

Per il bambino:

Linea Bimbi Bio:

Setosa, incredibilmente liscia e compatta… queste le caratteristiche della pelle dei bimbi, dovute alla giovane struttura in via di formazione che necessita e va trattata con attenzioni particolari.

Occhio al pidocchio:

Helan coerentemente con i propri principi formulativi si avvale delle proprietà benefiche di piante officinali e olii, tradizionalmente impiegati dalla medicina popolare e dalla sapienza delle tradizioni erboristiche che aiutano a combattere la pediculosi sia in fase di prevenzione che di rimozione degli insetti e delle loro uova

NON CONTENGONO SOSTANZE TOSSICHE O INSETTICIDI

DELICATI SULLA CUTE E SUI CAPELLI DEI BIMBI

Trovi infine ampia scelta di profumi per Lei e per Lui, profumi per la casa e la famosa linea Monoi de Tahiti per il sole, originario dell’arcipelago polinesiano.