Articoli

In Farmanatura scegliamo accuratamente i brand da inserire in assortimento. Come compiamo questa scelta? In base ad alti standard che vanno dalla totale condivisione dei valori, il livello tecnologico e innovativo, l’assoluta sicurezza del prodotto, il packaging. Tra questi oggi vogliamo parlarvi di Nuxe

Nuxe nasce a Parigi dall’intuizione di Aliza Jabès.

Per Nuxe, la ricerca dell’eccellenza è una priorità. Il risveglio dei sensi unito alla forza della natura e all’efficacia della scienza. Un delicato equilibrio per prodotti incredibilmente piacevoli da usare. Un piacere sensuale attinto dai doni della Natura.

Nuxe è parte integrante della Cosmetic Valley, che raccoglie i nomi più importanti della cosmetica francese.

Nuxe si distingue per prodotti dalla consistenza eccezionale e dai profumi unici, che si fondo con la pelle in modo inconfondibile, suscitando un piacere di utilizzo che non svanisce mai.

Huile Prodigieuse

Il prodotto Nuxe più ricercato e venduto? Ovviamente puoi trovarlo da Farmanatura ed è l’Huile Prodigieuse

L’Huile prodigieuse® di NUXE, è la star degli oli secchi!

NUXE è il N°1* degli oli in Francia con il suo celebre olio secco multi-uso: l’Huile prodigieuse®. Questo trattamento idratante nutre, ripara e ammorbidisce in un solo gesto il viso, il corpo e i capelli. Il segreto di questo olio secco ? 6 oli vegetali preziosi. La sua formula è naturale al 97,8%, arricchito con vitamina E e garantito senza silicone, né olio minerale.

Il best-seller della marca NUXE esiste anche in versione OR, in un olio secco e lucciante che illumina in un solo gesto la pelle e i capelli. L’Huile prodigieuse® Or esalta la pelle grazie a madreperle molto sottili di origine minerale.

Nuxe: Natural Luxe

In coerenza con i valori di Farmanatura, Nuxe prende energia dalla Natura:
Una Natura prodigiosa.

  • Vasetti ecologici
  • Inchiostri a base vegetale
  • Riciclo dei rifiuti
  • Biodegradabilità
  • Biodiversità
  • Sponsorizzazioni

Ingredienti cosmetici 
eco-sostenibili

  • L’olio di macadamia
  • L’acido ialuronico
  • Le cellule biflorali di zafferano e bouganvillea
  • L’oleoattivo di bella di giorno

Vieni a scoprire i migliori prodotti Nuxe nel punto vendita Farmanatura a te più vicino!

Il 5 giugno si celebra la Giornata mondiale dell’Ambiente, promossa dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. I temi principali di quest’anno sono l’inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico. E’necessario favorire un’azione comunitaria che parta da azioni individuali per salvaguardare il nostro pianeta.

  1. Spegnere gli apparecchi elettronici quando non servono.

E’ buona prassi spegnere completamente gli interruttori generali degli elettrodomestici che abbiamo in casa, quando non sono in uso. Questo tra l’altro, ci permette di ottenere dei buoni risparmi sulla bolletta dell’energia.

2. Riduci il consumo dell’acqua.

Riduci gli sprechi d’acqua: fai docce non più lunghe di 5 minuti, chiudi il rubinetto mentre lavi i denti, utilizza gli elettrodomestici come lavatrice o lavastoviglie a pieno carico.

3. Scegli oggetti riutilizzabili per evitare di produrre immondizia.

Cerca di evitare i prodotti monouso: buste della spessa riutilizzabili, coppette mestruali (le trovi da Farmanatura!) anziché assorbenti igienici monouso; consuma l’acqua del rubinetto, che è potabile ed evita l’utilizzo di bottiglie di plastica.

4. Scegli prodotti di carta composti con materiale riciclato.

E ricordati comunque di non esagerare con l’utilizzo di carta. Elimina gli sprechi.

5. Fai correttamente la raccolta differenziata

Smaltisci correttamente i tuoi rifiuti in modo da agevolare il processo di riciclo. E soprattutto smaltisci correttamente i rifiuti pericolosi. Scegli prodotti ad imballaggio ridotto. Cosa significa? Prediligi prodotti con il solo imballaggio primario, ad esempio il flacone che contiene il prodotto; evita invece prodotti con più imballaggi (ad esempio la confezione che contiene l’imballaggio primario – cioè l’imballaggio secondario – o addirittura il cellophane che ricopre l’imballaggio secondario, cioè l’imballaggio terziario)

6. Cambia le abitudini alimentari.

Cerca di ridurre il consumo di alimenti che richiedono lunghi processi di produzione, come carne e latticini.

7. Compra a km 0

Evita prodotti alimentari esotici, cerca di comprare geolocal. Il trasporto di alimenti da paesi lontani richiede un grande dispendio di energie e anche inquinamento.

8. Spostati responsabilmente.

Se possibile spostati in bicicletta o se non è possibile usa i mezzi pubblici. Se devi acquistare un’auto nuova opta per una elettrica. Riduci al minimo i viaggi in aereo. Organizza car sharing per andare a lavoro o portare i bambini a scuola.

9. Impegnati a sensibilizzare il tuo prossimo o fai una donazione per una causa ambientalista.

Scegli un’organizzazione che operi a favore della salvaguardia dell’ambiente e impegnati a livello locale, insomma agisci.

10. Diventa un cliente Farmanatura.

Entrare a far parte della community di Farmanatura ti aiuterà nel tuo percorso eco-oriented! Farmanatura infatti, sente propria la causa dell’ambiente e ha un approccio ecofriendly alla vita di tutti i giorni. La salvaguardia dell’ambiente rientra a tutti gli effetti nella nostra mission. Per questo, condividiamo questi valori costantemente anche con la nostra community.

Una deliziosa idea per preparare i pancake in modo originale e rivisitato in versione light con frutta fresca e cannella… Da Farmanatura trovi il preparato per pancake proteico Ambrosaie, certificato bio, 100% vegetale, senza glutine, senza zuccheri aggiunti e fonte di proteine vegetali.

Ingredienti

per 6 pancakes grandi:

  • 100 g di preparato per pancakes con cereali e semi germogliati- Lo trovi da Farmanatura
  • 100 g di purea di mela (mela cotta e frullata)
  • 165 ml di bevanda vegetale – La trovi da Farmanatura
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere – Da Farmanatura trovi le stecche di cannella che puoi grattugiare
  • 1 mela dolce

Preparazione

Se non è già pronta, preparare la purea di mela cuocendo una mela a pezzetti con un cucchiaino di acqua in un pentolino coperto, fino a che non risulta molto morbida. Frullare a fare raffreddare il composto.

  1. Nel bicchiere del frullatore versare 100 g di purea di mela ormai fredda, insieme alla bevanda vegetale, al preparato per pancake e alla cannella, e frullare fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
  2. Tagliare la mela a fettine spesse circa 2-3 mm e eliminare la parte centrale del torsolo, creando un cerchio.
  3. Scaldare bene una padella antiaderente e oliarla appena; versavi due cucchiaiate colme di composto, adagiandovi sopra una fettina di mela. Cuocere per qualche minuto fino a che i bordi non risultino ben dorati quindi girare delicatamente il pancake e cuocere a fuoco medio anche il secondo lato, in modo che la mela si caramellizzi leggermente. Procedere allo stesso modo fino a esaurimento dell’impasto.

5. Servire ben caldi, cosparsi di cannella, con una generosa cucchiaiata di yogurt di cocco.

Buon appetito!

credits: ambrosiae.com

Oggi vi proponiamo un dolce… Perché non dobbiamo privarci di nulla e toglierci uno sfizio ogni tanto va più che bene! Basta sapere cosa mangi e quanto ne mangi. Cosa c’è quindi di meglio, di un dolce preparato da te e con ingredienti sicuri?

Ingredienti

Per la base

45 g di nocciole tostate

15 g di riso soffiato integrale – Lo trovi da Farmanatura

Un pizzico di sale

30 g di cocco rapè – Lo trovi da Farmanatura

datteri Medjool (senza nocciolo) – Li trovi da Farmanatura

10 g di semi di sesamo bianco – Li trovi da Farmanatura

Per la ganache

200 ml di latte di cocco – Lo trovi da Farmanatura

200 g di cioccolato fondente 80% – Lo trovi da Farmanatura

24 g di tahina (crema di sesamo) – La trovi da Farmanatura

Preparazione

Per la base

  • Versa nel tuo frullatore le nocciole tostate, il riso soffiato, un pizzico di sale e il cocco rapè.
  • Aziona alla massima potenza fino a ridurre gli ingredienti in una farina grossolana.
  • Aggiungi i datteri, avendo cura di eliminare il nocciolo, ed i semi di sesamo neri e bianchi.
  • Trita il tutto per qualche secondo fino a formare un impasto lavorabile con le mani.
  • Con l’aiuto di un mattarello stendi l’impasto su un foglio di carta da forno, e con un coppapasta rotondo forma dei dischetti.
  • Posiziona i tuoi dischetti in pirottini di carta rigida o alluminio.
  • Metti in frigorifero e prepara la ganache.

Per la ganache

  • Sciogli a bagnomaria il cioccolato fondente assieme al latte di cocco.
  • Aggiungi la tahina e mescola bene.

Composizione

  • Preleva le tue crostatine dal frigorifero e versa dentro ciascuna la ganache appena preparata.
  • Decora con i semi di sesamo bianchi.
  • Riponi le crostatine in frigorifero per almeno un’ora prima di consumarle
  • Puoi conservare le crostatine fino a 5 giorni in frigorifero, all’interno di un contenitore ermetico.


Credits: Elena Ronchi @cucinasalutarenaturale

Polpettine di barbabietola Farmanatura

La barbabietola rossa si distingue per la ricca presenza di sali minerali e di vitamine. La sua composizione è costituita prevalentemente da acqua. Una barbabietola rossa contiene sali minerali quali sodio, calcio, potassio, ferro, magnesio e fosforo.Per quanto riguarda le vitamine, viene evidenziata la presenza di vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sia il tubero che le sue foglie sono ricchi di antiossidanti e di flavonoidi, utili per proteggere l’organismo dall’azione dei radicali liberi. Il contenuto di vitamina A, essenziale per la protezione della vista, è superiore nelle foglie rispetto ai tuberi. Scopriamo insieme una gustoso ricetta da realizzare con le barbabietole!

Ingredienti per 4 persone

  • 230 g barbabietole
  • 100 g Semi di girasole*
  • 25 g Pinoli*
  • 1,5 cucchiaio farina di semi di lino*
  • 1,5 cucchiaio foglie di timo fresco
  • mezzo cucchiaio cipolla secca
  • olio d’olivaextravergine
  • Sale
  • pepe
  • fiori ad uso alimentare*

** Trovi questi prodotti da Farmanatura.

Per la salsa tartara

  • 65 g anacardi al naturale*
  • 30 g capperi sottosale
  • 1,5 cucchiaio Prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai Succo di limone
  • 1 cucchiaino erba cipollina tritata
  • 1 pizzico aglio tritato
  • olio d’oliva extravergine

** Trovi gli anacardi al naturale da Farmanatura.

Preparazione

  1. Riducete nel mixer i semi di girasole in farina e metteteli da parte.
  2. Lavorate nel mixer le barbabietole pelate in cubetti con i pinoli, un cucchiaio e mezzo d’olio, la cipolla secca, la farina di semi di lino, mezzo cucchiaino scarso di sale, un pizzico di pepe e il timo. Incorporate, quindi, la farina di semi di girasole e amalgamate il tutto azionando nuovamente l’apparecchio.
  3. Formate con le mani umide 16 polpettine sferiche di impasto (da 20 g circa l’una) e posizionatele sul vassoio dell’essiccatore.
  4. Essiccate le polpettine per 6 ore a 42 °C o finché saranno croccanti e asciutte in superficie ma ancora morbide all’interno. Se non avete l’essiccatore, potete utilizzate il forno ventilato, al minimo della temperatura, con la porta del forno leggermente aperta, sempre per 6 ore. In entrambi i casi i tempi di essiccazione potrebbero variare in base alla temperatura e all’umidità dell’ambiente. (Puoi leggere il procedimento per l’essiccazione qui)
  5. Mettete a bagno gli anacardi in abbondante acqua fredda per almeno 2 ore. Sciacquateli e frullateli con 60 ml di acqua, il succo di limone, l’aglio, un cucchiaino d’olio fino a ottenere una crema liscia. Amalgamate, con un cucchiaio, alla salsa i capperi ben dissalati e tritati finemente, il prezzemolo e l’erba cipollina. Conservatela in frigorifero fino all’utilizzo.
  6. Sistemate 4 polpettine per ogni porzione, adagiandole ancora tiepide su un cucchiaino di salsa. Disponete una piccolissima quantità di salsa anche in cima alle polpettine e decoratele con foglie di insalatine e petali di fiori eduli.

Buon appetito! 😋

 

 

I cambiamenti nelle nostre abitudini quotidiane

“Esiste un lungo elenco di sostanze che ci hanno fatto compagnia per una vita, per poi sparire improvvisamente quando sono emersi possibili rischi per la salute. Dalle coperture dei tetti, un tempo realizzate in amianto, fino a cibi, detersivi, smalti per unghie, lacche, creme solari e biberon, sono tantissimi i prodotti che hanno cambiato volto negli ultimi decenni quando i loro ingredienti sono finiti nel libro nero della Comunità Europea: vietate o ammesse con restrizioni. I rischi d’altronde sono tanti: sostanze cancerogene, tossiche, interferenti endocrini, inquinanti che possono facilmente contaminare l’aria che respiriamo o essere assorbiti per ingestione o semplice contatto.”Fonte: Repubblica

La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo, perciò fare scelte consapevoli nell’utilizzo dei cosmetici da utilizzare su di essa è un passo estremamente utile. Come orientarsi per compiere queste scelte?

 

Leggi l’INCI

L’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è una denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti presenti all’interno di un prodotto cosmetico. Viene usata in tutti gli stati membri dell’UE e in molti altri paesi nel mondo, tra i quali USA, Russia, Brasile, Canada e Sudafrica.

 

Porre maggiore attenzione all’etichetta, studiare l’INCI di un prodotto è determinante per compiere le proprie scelte ed evitare sostanze dannose.

Le sostanze da evitare

(Controlla i tuoi prodotti cosmetici)

PETROLATI

Il petrolato, o vaselina o gel di petrolio, è una gelatina ottenuta dal petrolio per raffinazione. Si ottiene dai residui della distillazione del petrolio rimasti dopo la totale evaporazionedell’olio.

Essa è un tipo di petrolato prodotto per la prima volta dalla Chesebrough Manufacturing e il suo nome è ormai entrato nell’uso quotidiano e spesso indica, seppur impropriamente, il petrolato in generale.

Nel brevetto originale di Robert Chesebrough sono indicati numerosi impieghi soprattutto nel settore dei lubrificanti. Oggi la vaselina di miglior qualità è usata in campo farmaceutico per la produzione di pomate, gel per le labbra, antifunghi, prodotti per l’infanzia e l’igiene; in campo cosmetico per i balsami per capelli, i lucidalabbra ecc.

I petrolati sono occlusivi e non dermocompatibili.

Tra i più usati in cosmesi:

  • paraffinum liquidum
  • petrolatum
  • mineral oil
  • vaselina
  • paraffina

SILICONI

I siliconi sono prodotti a partire dalla silice, un composto del silicio, un minerale naturalmente presente sul pianeta.

Non dermocompatibili, difficili da lavare via, creano una pellicola su pelle e capelli, impedendo la naturale ossigenazione e idratazione. Proprio in base a questa difficoltà, esiste una classifica di “nocività”: tanto più è difficile una sostanza da lavare via, tanto più è nociva per l’organismo.

La sensazione di una pelle vellutata e di capelli disciplinati e lisci in realtà è quindi solo apparente: la pellicola siliconica li riveste ma non li nutre, come invece farebbero un olio o un burro vegetale.

Tra i più utilizzati:

  • dimethicone
  • amodimethicone
  • cyclomethicone
  • cyclopentasiloxane
  • dimethiconol
  • trimethylsiloxysilicate

CONSERVANTI CHIMICI

Nel campo della cosmesi sono classificate come conservanti le sostanze destinate esclusivamente o prevalentemente ad inibire lo sviluppo di microorganismi nel prodotto cosmetico.

La maggioranza dei cosmetici, specialmente quelli contenenti acqua – soprattutto quelli contenenti materia organica – se non contenessero conservanti, dopo l’apertura e il contatto con agenti esterni, rimarrebbero inalterati per pochi giorni al massimo, deteriorandosi e diventando pericolosi per il consumatore.

Ecco una lista con alcuni degli ingredienti da evitare, come riportato anche da altroconsumo.it:

  • propylparaben butylparaben (conservanti), etyhylhexymethoxicinnamate (filtro solare) e BHA (antiossidante): sono dei potenziali interferenti endocrini ovvero sostanze in grado interferire con il nostro sistema ormonale con il rischio di alterarne il nomale funzionamento;
  • triclosan: può causare antibiotico-resistenza e contribuire allo sviluppo di allergie, inoltre è sospettato di essere un interferente endocrino;
  • methylisothiazolinone methylchloroisothiazolinone: sono dei sensibilizzanti delle pelle (anche se ormai sono ammessi solo nei prodotti a risciacquo, proprio per questo motivo);
  • butylphenyl methylpropional: recentemente è stata ritenuta in generale non sicura nei prodotti cosmetici e inoltre è una sostanza già inserita nell’elenco delle 26 fragranze allergeniche.

Se nel tuo beauty case trovi prodotti contenenti questi ingredienti, valuta di sostituirli.

Ovviamente bisogna tener conto che le criticità di questi prodotti, cambiano a seconda che si tratti di prodotti destinati a restare a contatto con la pelle da i prodotti da risciacquo.

Cosmetici BIO

Si tende a pensare che i prodotti bio siano prodotti puri, in realtà sono semplicemente quanto di meglio possiamo avere per la nostra pelle perché i protocolli sono molto limitativi nell’uso di sostanze nocive.

I prodotti cosmetici naturali e biologici sono studiati per non essere nocivi né per la pelle né per l’ambiente.

Ora che è più chiaro perché è preferibile evitare alcuni prodotti cosmetici e come sceglierli, parliamo di cosmetici bio.

Si fa presto a dire bio: in realtà i prodotti cosmetici naturali e biologici che superano la prova dell’INCI sono molto meno di quelli che si dichiarano tali. Questo perché bisogna anzitutto fare una distinzione tra prodotti bio e prodotti certificati bio.

Esistono infatti alcuni marchi che pur producendo utilizzando sostanza bio, non ottengono le certificazioni per mancanza di altri requisiti come – per fare un esempio – il packaging o altri aspetti.

Proprio per gli alti standard richiesti per ottenere la certificazione del cosmetico biologico, bisogna fare delle distinzioni in quanto esistono tante sfumature:

  • Cosmetici biologici certificati. Sono i cosmetici che, dopo aver superato diverse verifiche sulla provenienza biologica degli ingredienti, hanno ottenuto la certificazione da un ente riconosciuto che garantisce l’effettiva provenienza biologica del cosmetico.
  • Cosmetici ecologici con estratti vegetali. Sono i cosmetici che, pur non avendo la certificazione bio, seguono iter produttivi rispettosi dell’ambiente.
  • Cosmetici misti. Non mancano sul mercato prodotti che si collocano a metà tra natura e sintesi di laboratorio.

Dunque questo dovrebbe aiutare il consumatore nelle proprie scelte: lo sforzo sostenuto da un produttore per ottenere la certificazione bio è considerevole, ma al contempo una garanzia per il consumatore.

Certificazioni:

Cosmos (Cosmetics Organic Standard) è lo standard unico europeo per le certificazioni dei prodotti cosmetici naturali.

In Italia i prodotti di bellezza possono essere certificati da ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale), oppure certificati dal CCPB (Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici), riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura (il marchio è riportato in basso, con la scritta ‘controllo biologico’).

Ci sono alcuni prodotti che sono marchiati anche AIAB. L’associazione dell’agricoltura biologica garantisce l’assenza di OGM – tema ampiamente trattato dall’evento Herbaria di Farmanatura – applica notevoli restrizioni per l’uso di sostanze chimiche e richiede l’eco-compatibilità del confezionamento.

Bisogna quindi imparare a riconoscere i loghi di questi enti certificativi riconosciuti nella nomenclatura europea, perché i controlli sul processo produttivo e sulle sostanze ammesse sono rigidi.

In promozione da Farmanatura

In questi giorni, nell’ambito della campagna “Be Natural, Be Woman”in occasione del periodo vicino al giorno della Festa delle Donne, stiamo promuovendo una prova make up gratuita con i prodotti Dr. Hauschka.

Dott. Haushka: WALA Heilmittel GmbH sviluppa preparati a base di ingredienti naturali dal 1935. Fondata a Ludwigsburg da Rudolf Hauschka, la ditta ha iniziato a realizzare cosmetici dopo l’incontro del dottore con la cosmetologa viennese Elisabeth Sigmund. Agisce secondo il principio della sostenibilità molto prima che il termine diventasse famoso. Le piante, gli oli e le cere provengono quasi esclusivamente da coltivazioni biologiche controllate, se possibile di qualità bio-dinamica o dal commercio equo solidale. Il lavoro viene svolto nel rispetto del ciclo di vita dei materiali: ad esempio utilizzando acqua piovana, usando materiali di imballaggio facili da riciclare, utilizzando i resti vegetali della produzione per il compostaggio. Non solo, da anni Dr. Hauschka utilizza energia pulita certificata al 100%.

 

 

 

 

 

 

Farmanatura e FiatFood per una pausa pranzo di qualità.

piatti fiatfood

FiatFood

Fiatfood è la nuova realtà aquilana nel settore del delivery food, per chi sceglie di vivere la pausa pranzo con gusto, qualità e attenzione nutrizionale. 

La mission di Fiatfood è quella di preparare piatti sani, buoni e bilanciati a chiunque necessiti di consumare un pasto veloce e che non voglia rinunciare a sapere ciò che mangia.

Dal lunedì al venerdì puoi ordinare il tuo pasto dal sito web: crei il tuo profilo, aggiungi al carrello e paghi con PayPal o in contrassegno. Il pasto viene consegnato direttamente sul tuo posto di lavoro o dove preferisci.

 

I piatti “Bio” di Farmanatura

Dalla condivisione di valori, motore di tutte le attività di Farmanatura, è nato il progetto “Bio”: una collaborazione tra Farmanatura e Fiatfood, con una categoria di piatti preparati esclusivamente con prodotti bio che potete trovare presso i nostri punti vendita, ma non solo

Avrete infatti 2 possibilità:

  • Acquistare il piatto finito e pronto da consumare per il vostro pranzo da Fiatfood
  • Acquistare gli ingredienti – direttamente dal sito web Fiatfood che li consegnerà ovunque voi vogliate oppure presso i punti vendita Farmanatura – e realizzare da soli il piatto

Insieme agli ingredienti infatti, pubblicheremo anche la ricetta e il procedimento filmato per realizzare il piatto, in collaborazione con lo chef di Fiatfood Claudio Cococcia.

 

Ricetta Bio Fiatfood Farmanatura

Ricordati di mangiare sano

Erboristerie Farmanatura, da sempre al servizio del benessere, pone particolare attenzione al reparto alimentare.

Prodotti biologici, certificati e adatti a ogni momento della giornata, come prodotti da forno dolci e salati, confetture di frutta, pasta, condimenti, cereali e legumi, farine; inoltre, nello stesso reparto alimentare, c’è una vasta gamma di prodotti utili alle persone che soffrono di intolleranze alimentari, celiaci, ai vegetariani, ai vegani ed agli appassionati della macrobiotica.

Tutti sappiamo che dovremmo alimentarci in modo sano e naturale, tuttavia tendiamo a pensare che mangiare sano sia una cosa difficile e sofferente, un sacrificio.

Per noi, il cibo è uno dei piaceri più grandi della vita, dobbiamo solo prendere consapevolezza che alcuni cibi remano contro il nostro benessere, quindi andrebbero sostituiti con alternative salutari.

Augurandoci di aiutarvi nell’intento di raggiungere uno stile di vita sano ed equilibrato, vi invitiamo a restare connessi con i nostri canali social e il nostro sito web dove troverete le video ricette e consultare il sito www.fiatfood.com , dove troverete i piatti e potrete acquistare e farvi consegnare ovunque vogliate i nostri prodotti a partire da lunedì 18 dicembre 2017.Logo FARMANATURA

 

 

 

 

 

 

 

logo Fiatfood

Proteggi naturalmente la tua pelle al sole

I benefici della luce solare

Con l’arrivo della bella stagione, le lunghe giornate di sole stimolano la voglia di stare all’aria aperta. I benefici della luce solare sono molteplici, ma l’esposizione solare potrebbe nascondere delle insidie, come eritemi solari e scottature.

Le radiazioni potenzialmente dannose per la pelle sono i raggi UVA e quelli UVB.

I raggi UVA contribuiscono in maniera minore all’abbronzatura, ma possono creare maggiori danni perché penetrano negli strati più profondi dell’epidermide. Sono i principali responsabili del photoaging che genera radicali liberi e, di conseguenza, un prematuro invecchiamento della pelle, la comparsa di macchie solari e di rughe.

I raggi UVB invece, agiscono a livello dell’epidermide stimolando la produzione di melanina e regalando alla pelle una colorazione dorata, ma senza un’adeguata protezione possono provocare eritemi e scottature.

 

Gli integratori

Per evitare questi inconvenienti possiamo agire innanzitutto in maniera preventiva, utilizzano integratori a base di complessi vitaminici costituiti principalmente da beta carotene – pro vitamina A -,vitamina C e vitamina E uniti ad integratori con principi attivi antiossidanti per evitare i danni prodotti dai radicali liberi.

Durante l’esposizione diretta è inoltre necessario proteggere la pelle con creme solari che abbiano un filtro protettivo  in grado di proteggerla sia dai raggi UVA che dai raggi UVB.

Pochi accorgimenti possono garantire un’abbronzatura perfetta senza scottature come ad esempio:

  • esporsi in maniera graduale al sole utilizzando il prodotto più adatto alla propria pelle
  • evitare l’esposizione solare nelle ore più calde della giornata
  • utilizzare la crema protettiva anche in caso di cielo coperto, pioché i raggi UVA e UVB sono ugualmente presenti
  • applicare la crema protettiva almeno 30 minuti prima dell’esposizione diretta in modo da farla assorbire bene ed applicarla ogni 2 ore e dopo ogni bagno o doccia
  • prestare maggiore attenzione alle zone più delicate come viso, décolleté e contorno occhi, dove è consigliabile l’uso di prodotti con alto fattore di protezione insieme a stick solari
  • a fine giornata applicare sempre un doposole specifico per ripristinare il film idrolipidico della pelle, lenire i rossori far durare più a lungo l’abbronzatura

Godere dei benefici del sole si può, l’importante è proteggersi!

I nostri prodotti “top”

Nella nostra offerta puoi trovare i prodotti solari vincenti per proteggere la tua pelle.

I nostri prodotti sono tutti senza filtri chimici, ma solo filtri fisici e non contengono nanoparticelle che sono dannose (e tossiche)

I filtri fisici agiscono in modo meccanico. In pratica riflettono e disperdono i raggi solari perché contengono sostanze opache (biossido di titanio, ossido di zinco) che funzionano da “specchio”, respingendo, senza distinzione, tutte le radiazioni. I filtri chimici invece contengono molecole organiche complesse (oxibenzone, fenilbenzilimidazolo, acido sulfonico, butil metoxidibenzoilmetano, etilexil metoxicinnamato), che assorbono l’energia della radiazione solare e la restituiscono in parte, sotto forma di calore. Fonte: Focus

 

Tra i migliori solari sul mercato nei nostri punti vendita trovi quelli di Darphin, creme incredibilmente setose che coccolano la pelle e aiutano a prevenire danni cutanei e la comparsa di segni legati al foto-invecchiamento.

Solari Darphin

Ma anche il Monoi de Thaiti di Helan, originario dell’arcipelago polinesiano, è un prodotto a denominazione di origina controllata che ne garantisce sia la provenienza che le modalità di preparazione secondo le più genuine tradizioni locali.

Helan Solari Farmanatura

Da noi trovi anche i prodotti Nature’s, la protezione solare naturale per tutta la famiglia. Una linea di prodotti solari con un sistema avanzato di filtri micro incapsulati ad ampio spettro IR-Sun. Creme solari con ingredienti bio per un’abbronzatura sicura e senza rischi per la pelle.

Nature's Solari Farmanatura

 

 

Riassumendo

Nella scelta dei prodotti che puoi trovare nei nostri punti vendita il principio portante è l’assenza di prodotti tossici (come i filtri chimici e le nanoparticelle).

Scegli un prodotto che ti protegga e non sia nocivo per te.

Ti aspettiamo in negozio!

 

 

Fonti: www.natures.it; www.cure-naturali.it

FARMANATURA

Farmanatura è un marchio Futura Srls
Via Beato Cesidio 51, 67100 L’Aquila (AQ)
P.IVA: IT01880380660v

CUSTOMER CARE