Combattere la Cellulite

cellulite farmanatura

Che cos’è la cellulite?

La cellulite o ipertrofia pannicolo-lobulare localizzata, è il più comune inestetismo della pelle che la maggior parte delle donne conosce e alla cui origine c’è una modificazione del tessuto adiposo sottocutaneo a carattere infiammatorio. Si conoscono diversi stadi della cellulite:

 

I stadio

Edematosa

II stadio

Fibrosa

III stadio

Sclerotica

Edema Aumento edema Diminuzione liquidi sottocuteneo
Modesto addensamento connettivo Forte addensamento connettivo Sclerosi tessuto
Alterazione funzionalità adipociti Formazione noduli “Chicchi di grano”
Tessuto duro e compatto Dolore Tessuto molle e granulare

(cellulite molle o flaccida)

Leggera buccia d’arancia Buccia d’arancia evidente

Le cause

Le cause che determinano l’insorgere della cellulite possono essere di diversa natura. Questo fastidioso inestetismo può dipendere, infatti, non solo da uno stile di vita poco sano ma anche da fattori genetici ereditari e da squilibri ormonali.

Le cause più comuni sono:

  • Problemi di microcircolazione
  • Alimentazione scorretta, che può condizionare il metabolismo futuro fin da bambini
  • Fattori genetici, dovuti alla tendenza più o meno marcata di accumulare tessuto adiposo
  • Fattori ormonali, dovuti ad eccesso di estrogeni che facilitano la ritenzione idrica
  • Assunzione di farmaci, come la pillola anticoncezionale
  • Stress e nervosismo
  • Sedentarietà e scarsa attività fisica

Per risolvere al meglio tutte le vostre esigenze non esitate a recarvi presso i punti vendita Farmanatura per un programma personalizzato.

La cellulite è legata ad uno squilibrio tra circolazione venosa e linfatica con conseguente ritenzione idrica ed accumulo di liquidi e tossine provenienti dai processi metabolici.

La ritenzione idrica è una condizione caratterizzata da crescente tendenza ad accumulare liquidi nei tessuti che porta a gonfiore ed edema, molto spesso localizzati agli arti inferiori.

Ci sono dei fattori predisponenti o condizioni che possono peggiorare l’accumulo di liquidi nei tessuti. Il sovrappeso, ad esempio, può rallentare il drenaggio dei liquidi dai tessuti, fino ad arrivare ad una compromissione della funzionalità della fitta rete di capillari venosi e vasi linfatici. In caso di sovrappeso si crea una condizione di stasi veno-linfatica che causa rallentamento nel deflusso dei liquidi tissutali e formazione di edema.

Il sistema linfatico è costituito da un articolato sistema di vasi, molto simile a quello circolatorio venoso e arterioso.

A differenza del sangue, la linfa non viene spinta dall’attività cardiaca, ma scorre nei vasi mossa dall’azione dei muscoli. Il vaso linfatico è caratterizzato da tante unità anatomo-funzionali chiamate linfangioni, che in condizioni fisiologiche si contraggono si contraggono in modo coordinato e spingono la linfa.

Quando tale azione viene meno, per esempio a causa dell’eccessiva immobilità o in caso di sovrappeso la linfa tende a ristagnare, accumulandosi nei tessuti.

Combattere la Cellulite

Il trattamento per combattere la cellulite deve innanzitutto partire dal ripristino della funzionalità linfatica agendo su quei fattori che possono averla alterata.

Bisogna agire su più fronti, in caso di sovrappeso sarebbe opportuno intervenire per ridurre l’eccesso di peso in modo da ripristinare la fisiologica funzionalità del sistema adiposo e ridurre l’infiammazione conseguente ad un eccesso ponderale.

Unitamente a questo bisogna agire anche sul miglioramento del sistema venoso utilizzando quelle piante che proteggono i vasi sanguigni e migliorano l’elasticità delle loro pareti, esercitando attività antinfiammatoria e antiedemigena.

Tra le piante più utili troviamo l’amamelide utilizzata nei disturbi del sistema circolatorio, e la centella, che rinforzando ed elasticizzando le pareti dei vasi sanguigni, favorisce la corretta circolazione periferica, piante indicate per ridurre la permeabilità capillare e l’edema sottocutaneo.

Il gambo d’ananas è largamente impiegato per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica perché riduce la vasodilatazione e l’eccessiva permeabilità dei capillari, attenuando le infiammazioni grazie al suo potere antinfiammatorio, mentre il meliloto è usato nel trattamento dell’insufficienza venosa e linfatica.

Infine tra le piante che stimolano la diuresi e il sistema linfatico favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso, troviamo le foglie di betulla che aiutano l’eliminazione e la scomparsa dei noduli fibroconnettivali, caratteristici di questo inestetismo cutaneo e la pilosella, un potente diuretico, utilizzato nel trattamento del gonfiore alle caviglie, edemi degli arti inferiori e ritenzione idrica.

A livello locale risultano molto utili le applicazioni di fanghi d’alga e le creme anticellulite applicate in maniera costante per un’azione efficace e duratura.

Non dimentichiamo mai di mettere, dopo l’applicazione dei fanghi, una crema ad alto potere elasticizzante per evitare l’eventuale formazione di smagliature.

carrello store farmanatura

Vai allo store online!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *