La tutela dell’ambiente come valore comune per il futuro

La tutela dell'ambiente come valore comune - Farmanatura

Gli italiani sempre più attenti all’ambiente. E’ciò che emerge dal Rapporto Coop 2018. Dopo le ideologie degli scorsi decenni, l’ambientalismo degli italiani diventa più pragmatico. Siamo consapevoli che, per vivere bene, occorre farlo in un ambiente sano.

Da un ambientalismo ideologico ad uno pragmatico.

Dopo la prima conferenza sul clima del 1992 e dopo la sottoscrizione da parte di 180 Paesi del Protocollo di Kyoto in tema di salvaguardia ambientale e contrasto al riscaldamento globale, gli italiani prendono coscienza che ambiente e sviluppo non possono essere distinti e che il progresso non può essere fermato in nome di un approccio strettamente ideologico alla protezione dell’ambiente. Tale consapevolezza determina però una crisi dei partiti ambientalisti ed in un primo tempo un allontanamento degli italiani dall’ecologia, di fronte alla promozione di un concetto di sostenibilità di lungo periodo che all’epoca appariva essere lontano dalla vita quoti- diana dei cittadini.

In breve le cose sono cambiate quando abbiamo preso consapevolezza dei rischi connessi al cambiamento climatico e all’inquinamento. Così l’attenzione per l’ambiente diviene centrale nei valori, nei comportamenti e nelle abitudini degli italiani che per primi si adoperano per la preservazione del sistema naturale che li circonda.

Dal 2014 ad oggi è cresciuta la quota degli italiani che ritiene di poter giocare un ruolo in prima persona nella protezione dell’ambiente, così come è aumentata la frazione della popolazione che ritiene sia importante l’implementazione di politiche ambientali congiunte con l’Unione Euro- pea (fonte Eurobarometro).

Più che nel resto d’Europa, nel nostro Paese sembra essere maturata una forte sensibilità verso il tema “green”, al punto che l’ambiente nel comune sentire è vissuto come la chiave del benessere individuale: ben 9 italiani su 10 (dati Eurobarometro) ritengono, infatti, che vivere in un ambiente salubre sia una condizione fondamentale per conseguire una elevata qualità della vita.

Il Mondo Farmanatura

Il comparto “Benessere e Salute” è un settore
in continua evoluzione. I cambiamenti culturali hanno generato una maggiore attenzione verso il concetto di benessere psico-fisico, in senso olistico, come risposta a uno stile di vita stressante, frenetico, lontano dalla natura e dal rispetto per l’ambiente.

Nielsen mette inoltre in evidenza, attraverso il comportamento di acquisto dei consumatori, una rinnovata consapevolezza.
Questa consapevolezza si ritrova nell’ormai consolidato

TREND POSITIVO DEL PANIERE

BENESSERE E SALUTE, in particolar modo
del sotto-paniere SALUTISTICO che conferma che
GLI ITALIANI PREFERISCONO “PREVENIRE” INVECE CHE CURARE (come riscontrabile nei dati del Rapporto Coop 2018 della prossima infografica).

Il cliente Farmanatura: chi è?

Tutti questi dati ci riportano al cliente ideale per Farmanatura: una persona non solo attenta all’ambiente, ma che ne ha fatto un vero e proprio valore.

L’ambiente diventa chiave del benessere. Il consumo sostenibile: prodotti certificati, biologici e naturali.

E’ proprio su questa linea che si definiscono il progetto e la proposta di Farmanatura, che sceglie soltanto i prodotti in assortimento che soddisfino determinati parametri:

  • Sicurezza, intesa come responsabilità e impegno per assicurare la massima qualità garantendo il benessere della persona.
  • Efficacia: i prodotti selezionati nell’assortimento di Farmanatura sono garantiti da test clinici che ne assicurano gli standard di performance in modo scientifico.
  • Naturalità: rispettiamo le risorse naturali, salvaguardiamo l’ambiente e la biodiversità per selezionare una materia prima naturale, pura, sicura.
  • Packaging: i prodotti in assortimento vengono selezionati anche in base agli imballaggi, che devono essere eco-sostenibili e ridotti al minimo.

Conclusioni

Questo trend positivo si interseca in maniera perfetta con i valori e la mission di Farmanatura.

Oggi, all’inizio del terzo millennio, in tutto il mondo, alla luce di nuove conoscenze socioculturali non solo mediche, il concetto di salute si è ampliato coinvolgendo altri aspetti più globali e importanti della vita dell’individuo.

La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la cui denominazione letterale dovrebbe essere tradotta con:
“Organizzazione Mondiale della Salute”, si fa assertrice sin dal 1946 di questa ampiezza della connotazione del concetto di salute quando esprime:

LA SALUTE È UNO STATO DI COMPLETO BENESSERE FISICO, MENTALE E SOCIALE E NON SEMPLICEMENTE L’ASSENZA DI MALATTIA E DI INFERMITÀ.

In Italia si è ormai compreso, anche a livello istituzionale, che la salute non dipende soltanto dall’assenza di agenti biologici che casualmente provocano la malattia, ma è il risultato di un armonico, naturale e completo sviluppo dell’individuo in ogni aspetto.

La MISSION dell’Azienda è quella di migliorare il grado di benessere del cliente con una proposta commerciale chiara, corretta e moderna senza sconfinare in comportamenti esasperati inseguendo e promettendo performance improbabili e border line.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *